A taste of Puglia ad Expo Milano 2015

Gusto e non solo nella settimana pugliese organizzata ad Expo Milano 2015 da Coldiretti Puglia dal 20 al 26 luglio 2015 che ha visto la partecipazione convinta di molti produttori  pugliesi a Palazzo Coldiretti e la presenza dell’assessore regionale Loredana Capone, del presidente nazionale Coldiretti Roberto Moncalvo e del regionale Gianni Cantele. Il Salento è stato rappresentato dal presidente e direttore Coldiretti Lecce, Pantaleo Piccinno e Giuseppe Brillante.

Tanto entusiasmo nello staff Coldiretti nazionale, regionale e provinciale, quello delle Province di Puglia, e nei giovani volontari in giallo, arrivati da tutta Italia, per  organizzare al meglio le giornate messe a punto dal direttore regionale Angelo Corsetti  e Teresa De Petro, responsabile Comunicazione e Organizzazione eventi Campagna Amica. Nelle giornate tematiche sono state raccontate con mille iniziative nel roof garden con  cucina e ristorante e negli spazi espositivi esterni con il fresco giardino di Palazzo Coldiretti, le eccellenze enogastronomiche pugliesi: grano (La poesia di una spiga di grano); frutta ( Cuore di ortofrutta); olio (Evo & benessere); formaggio (Formaggi d’autore); pesce (Ad Expo come un pesce…fuor d’acqua); patata novella di Galatina che fresca di Dop si è affacciata  ad Expo con Beer and chips; vino (Percorsi diVini). Le colazioni del mattino e le merende pomeridiane offerte ai visitatori a spasso nel Decumano e Cardo, sono state preparate con fette di pane di Altamura Dop prodotto da DiGesù con una croce d’olio; friselle di grano e orzo di Donato Caroppo di Minervino di Lecce; pane e miele o marmellata; pesche, anguria e melone. Apprezzati i gustosi assaggi  di formaggi del casaro di Biccari, Domenico Ioanna dell’Azienda agricola Molino a Vento; il pesto di foglie di dolce vite prodotto a Castellaneta Marina dall’agriturismo “Tocchi di Puglia” di Giuseppe Lillo e la sorprendente bevanda di ciliegia  prodotta da “Sapori di Casa” a Conversano.

Ai fornelli, è stato insuperabile e brillante Ercole Santarella, chef e patron dell’Orecchietta di Candela che insieme alla moglie Lucia Favino e Carmen Menesperti ha preparato gustosi piatti con i prodotti della sua dispensa, fatta di verdure fresche dell’orto e erbe spontanee della generosa campagna pugliese: ciambotta fresca e a frittata; minchiareddhri al ferretto e orecchiette al pomodoro bianche e nere di grano arso; pancotto con patate;  mugnoli con salsiccia di Faeto; filetti d’orata RehoMare al forno con pomodoro e patata (principessa di Galatina) con contorno pizzicato dalle “Impronte di Puglia” di Fasano.

SALENTO IN TASCA n°861 del 31 LUGLIO 2015

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...