Sotto le stelle con i Presìdi e le Comunità del cibo di Slow Food Puglia

Nel giardino del ristorante Lilith di Masseria Copertini a Vernole, giovedì 21 luglio 2016, è stato  allestito un sentiero di biodiversità lungo tutto il tacco d’Italia, dal Gargano al Capo di Leuca, attraversando la Riserva di Torre Guaceto, la Valle d’Itria ed il territorio delle Gravine di Puglia.
La condotta leccese di Slow Food  di Alessandro Rizzo ha  organizzato  “Sotto le stelle”, serata dedicata ai produttori dei Presìdi e delle Comunità del Cibo di Slow Food  di Puglia che quest’anno saranno protagonisti attivi al Salone del Gusto di Terra Madre che si svolgerà a Torino dal 22 al 26 settembre prossimo.
Negli stand gastronomici allestiti sotto le stelle del pergolato di Masseria Copertini, gestiti direttamente dai produttori, sono state apprezzate le tipicità dei Presìdi e delle Comunità  del Cibo insieme ai piatti preparati da Miriana Capone e dal giovane chef Matteo Romano accompagnati da Piccoli Passi Salento IGT Rosato 2015 e Casina Cucci Salento IGT Rosato 2015 dell’Azienda Vitivinicola Francesco Candido.

Protagonisti della calda serata al chiar di luna sono state le Comunità del Cibo dei produttori caseari dell’Alto Salento con  la lavorazione della cagliata dal vivo preparata da Francesco Cito; i Presìdi Slow Food del Pomodoro Fiaschetto di Torre Guaceto, del  Caciocavallo Podolico del Gargano e del Capocollo di Martina Franca; le Comunità del Cibo Sostenibile Le Cesine, dei Legumi di Zollino, del Vincotto del Basso Salento, dei prodotti da forno del Territorio del Mare e delle Gravine di Puglia, dell’Olio Extravergine d’Oliva.

Il particolare ha incuriosito non poco la preparazione della Patata novella di Galatina Dop preparata nel pendolo da Antonio Venneri di Terra Apuliae di Melissano  della Comunità del Cibo Sostenibile del Vincotto del Basso Salento; la bontà dei Legumi di Zollino ed in particolare l’insalata di ceci condita con i profumi ed sapori dell’orto di casa; il fiaschetto dell’Azienda agricola Calemone della Riserva Naturale di Torre Guaceto, un paradiso di macchia mediterranea incontaminata, prodotto da Univerde di  Mario Di Latte in contrada Baccatani a Serranova di Carovigno ed il  profumato Capocollo di Martina Franca di Giuseppe Santoro.

Il viaggio tra le eccellenze pugliesi si è chiuso lo speciale gelato creato per l’occasione da Luca Capilungo. Il background musicale della serata è stato curato per gli ospiti di Slow Food da Francesco Fasiello.

Nunzio Pacella su Salento in Tasca n°911 del 29 luglio 2016

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...