Il panettone griffato Salento conquista il 1° posto al Panettone Day di Milano

Nella patria del panettone una giuria d’eccezione  composta da Iginio Massari affiancato dai pastry chef Sal de Riso,Gino Fabbri e dalla food blogger Chiara Maci, nel percorso di assaggio e giudizio finale, ha scelto il panettone del salentino Giuseppe Zippo della pasticceria “Le Mille Voglie” di Specchia.

L’edizione di “Panettone Day“ aveva  selezionato  per la finale che si è tenuta sabato 17 settembre  scorso, all’interno della manifestazione Sweety of Milano, 25 panettoni:20 per la categoria “Miglior Panettone Tradizionale d’Italia”e 5 per quella di “Miglior Panettone Creativo Dolce”.

Ebbene, al 1° posto della categoria “Panettone Tradizionale” si è classificato il salentino Giuseppe Zippo di “Le Mille Voglie” di Specchia “la cui creazione ha battuto gli altri concorrenti per aspetto, colore, cottura, dolcezza, qualità degli ingredienti e bontà”.

Vincitore della categoria “Panettone Dolce Creativo”  è  stato Giovanni Bertolini di “Casa del Dolce” di San Bonifacio in provincia di Verona (VR)  per il suo panettone “realizzato con finissimo mandorlato, a cubetti ed in pasta, all’interno dell’impasto e ricoperto da una ghiaccia di finissimo mandorlato”.

Premiati anche altri quattro pasticceri nella categoria Panettone Tradizionale: Fabio Luigi Gotti,“Bontà del Grano” di Scanzorosciate (Bergamo); Elio Mattiauda,“Dolce Idea” di Boves (Cuneo); Giuseppe Bonadei, “Il Fornaio Bonadei di Clusone (Bergamo); Claudio Rancan, “Forno Bianco” di Arzignano (Vicenza).

“Sono felice di aver vinto – sottolinea Zippo. È stato premiato il mio impegno che mi è costato tanti sacrifici. Non è facile conquistare Milano con un prodotto come il panettone, dolce tipico del territorio lombardo. Produrre a Specchia un panettone artigianale e vincere nella capitale meneghina, è stata veramente una grande impresa”.

Ancora una volta il Salento ha dato scacco matto ai più famosi pasticceri. Ora, Zippo ha mille buone ragioni per vantarsi che nella sua pasticceria di “periferia” nel profondo Sud, ha realizzato il panettone artigianale tra i più buoni d’Italia. Certo, a fare la differenza  sono stati sicuramente i prodotti della Braims, azienda nazionale  tra le più importanti nella produzione di materie prime e ingredienti per pasticceria d’eccellenza e della Novacart, leader mondiale nella produzione di stampi in carta e cartoncino per la cottura di prodotti per il settore alimentare e dolciario con ogni tipo di forno.

Salento in Tasca n°918 del 23 settembre 2016

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...