Verticale del Primitivo Es di Gianfranco Fino a Porto Cesareo

Es in verticale prodotto da Gianfranco Fino, viticoltore per passione e per amore di Simona Natale, moglie e compagna fedele che baciò per la prima volta diciassette anni fa, con cui condivide i sogni del marito e il piacere di bere Es, ovvero il piacere freudiano che non conosce il bene, né il male, è  stato raccontato, lunedì 13 febbraio, al ristorante Le Dune Suite Hotel di Porto Cesareo di proprietà dei Grandioso, consulente eventi food&wine Giovanni Pizzolante.

La serata con i vini, corposi e armonici di Fino, tra i più premiati al mondo: Es, Jò, Sé, Es più Sole, ha avviato una serie di appuntamenti con le eccellenze del food e del wine su scala nazionale, proposti dal resort stellato in collaborazione con la consulente eventi food&wine Ilaria Donadeo dell’Enoteca Sapori D’Arneo di Porto Cesareo.

Le tre annate del Primitivo di Manduria: 2012, 2013 e 2014 sono state raccontate dall’autorevole voce di Giuseppe Baldassarre, degustatore e responsabile della didattica nazionale di AIS, dal produttore Gianfranco Fino e da Simona Natale. La verticale è stata coordinata da Jlenia Gigante, sommelier Master Alma AIS che tra gli ospiti in sala ha raccolto non pochi e lusinghieri apprezzamenti per l’avventura di Fino iniziata del 2004 con la ricerca di un vigneto speciale.

La serata è continuata con la cena a quattro mani: quelle dello chef residence Cosimo Russo e dello stellato Angelo Sabatelli che insieme alla brigata di cucina hanno preparato dei gustosissimi piatti che hanno accompagnato i vini di Fino.

L’entrée: gin tonic, servito qualche volta agli ospiti anche da Giovanni Grandioso, e i finger food sono stati preparati da Russo. Antipasto e primo sono stati lavorati da Sabatelli. Uovo, capocollo e cacio sono stati accompagnati da Sé Primitivo di Manduria, nato da vigneti giovani; Jò (Jonio, il mare del Salento) Negroamaro, vitigno antichissimo, ha accompagnato invece un gustosissimo risotto lavorato con caciocavallo podolico, albicocche e caffè. Poi, è stata la volta di Russo che ha preparato  un morbidissimo guanciale di manzo con patata affumicata e sedano selvatico  in abbinamento ad Es Primitivo  e un delizioso sorbetto al succo d’uva con blu al Primitivo e frutti rossi del Caseificio di Cecca mantecato con Es più Sole, un Primitivo dolce naturale color rosso rubino impenetrabile che ha regalato intensi ed avvolgenti profumi di frutta rossa matura, prugne, amarene, spezie nobili e cacao.

Salento in Tasca n°938 del 17 febbraio 2017

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...