Grande successo per lo street food pugliese a La Notte della Taranta di Melpignano

Fuori i panini di hot dog e kebab dei soliti paninari, distribuiti su piazze e strade della città, ha vinto la qualità e le eccellenze di Puglia delle 37 aziende presentate da Massimo Manera in conferenza stampa, venerdì 25 agosto scorso, distribuite nel colorato e imbandierato villaggio del gusto addobbato a festa dalle luminarie di Mariano Light, nel piazzale dell’ex convento degli Agostiniani a Melpignano, in rappresentanza delle associazioni di categoria agricole Coldiretti, Cia, Confagricoltura, Copagri e Confcooperative.
“Ogni occasione – ha dichiarato Gianni Cantele presidente di Coldiretti Puglia – è opportuna e utile per sostenere la riscossa della nostra campagna e presentare al mondo il nostro modello di sviluppo agricolo, la qualità delle nostre produzioni e le grandi potenzialità del cibo e di tutto il Made in Italy. Il nostro agroalimentare è il più apprezzato, ma anche il più copiato nel mondo. La Notte della Taranta è stata una storica occasione per far conoscere le nostre produzioni autentiche che nascono da un territorio unico ed inimitabile”.
Il villaggio del gusto è stato aperto da Coldiretti con l’azienda di Salvatore Agostinello di Specchia che ha proposto l’ottimo panino di salamella, insaccato fresco, ben cotto da Giorgio Maggio e Rebecca Pedone e servito da “Il Carrettino” di Sogliano Cavour con abbondante birra “Taranta” e “Agricola” spillata da Tullio Frassanito, Maurizio Lisi e Corrado Sponziello e chiuso dalle tre aziende di Confcooperative: Bigood, azienda barese specializzata nel servizio di catering biosolidale, Tenuta Caradonna di Lequile e Cantine Associate di Lecce. In mezzo, gusto a gogò con pizze, panzerotti fritti, panini di carne e salumi innaffiati da birra artigianale pugliese di Camilla Laudisa di Bari e vini di Alessandro Carrozzo di Magliano e Cantina di Andria.
La Cia oltre alla birra artigianale di Bruno Giannone che ha accompagnato pizzi, focacce e panini de Lu Schiau di Giulia De Carlo, ha presentato Salento Street Food di patron Antonio Venneri produttore melissanese di Vincotto PrimitivO con le bontà delle aziende del circuito di qualità “Più Gusto”: dalle pittule in versione “golosa” con Cioccoliamoci al Vincotto di Dolce Arte di Cutrofiano, al soffice “Panino con n’uovo“, fresco Ovojuri di Sannicola, imbottito con una profumata frittata, “rinforzata” di patata novellina di Galatina Dop adagiata su Santorella, la mortadella artigianale del Salumificio Santoro di Cisternino.
Delizioso lo sfilatino Baccaro e le pittule all’Olivotto di Massimo Gaetani di Confagricoltura e la frutta fresca delle aziende Copagri.
Nunzio Pacella su Salento in Tasca n°965 del 1°settembre 2017

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...