L’istituto alberghiero Salvemini di Fasano vince la III edizione di Vincotto&Lode a Bari

Cadono i “campanili”. Puglia e Basilicata fanno squadra ed emerge la vocazione per i cibi di strada di eccellenza di questi territori attraverso il concorso di cucina creativa Vincotto&Lode, tenutosi il 16 gennaio all’alberghiero Perotti di Bari.
Sul podio, al primo posto, è salito l’alberghiero Salvemini di Fasano con la patata ripiena di petali di agnello e lampascioni croccanti che ha totalizzato 996 punti; al secondo con 968 punti si è piazzato l’alberghiero di Crispiano con il piatto “puglitos”preparato da Elsa Morante e al terzo con 938 punti l’alberghiero di Otranto con burger di zucchine. Il team dei vincitori fasanesi con la supervisione della preside Rosanna Cirasino era composto dal docente di sala Martino Ciaccia che ha assistito le allieve Nicole Andriola e Chiara Savino e dalle docenti di cucina Pasqua Pepe e Giusi Ligorio che hanno dato assistenza agli allievi Alessia Rosato e Alessandro Monaco.
Piatti e cocktail, coordinati dal gustosofo Master of Food Michele De Carlo, sono stati lavorati con vincotto della Comunità del Cibo di Terra Madre Vincotto PrimitivO di Melissano, presieduta da Elena Venneri.
Entusiasta del format Vincotto&Lode, il patron del Festival Europeo dello Streeat Food Federico Trotta e del re dei dolci street food Alessandro Marchese che a soli 25 anni vanta il brevetto della tecnologia bluetooth per riempire sul momento i cannoli con ricotta refrigerata.
La partecipazione dell’assessore regionale Sebastiano Leo, della innovazione nella scienza con Gianluigi Cesari (Ciheam) e Luigi De Bellis (Unisalento), del presidente Assocuochi Baresi Franco Lanza e Onofrio Terrafino delegato Puglia chef Euro Toque, di Leonardo Manganelli Slow Food Bari, di Mara Battista (direfaregustare), ha posto le basi per continuare questa esperienza, prima in Italia, con micro produttori di bontà contadine.
“Protagonisti di questo primo Laboratorio italiano di Street Food Contadino – ha detto Elena Venneri della Comunità del Vincotto PrimitivO – sono stati i veri artigiani del gusto che hanno saputo stimolare l’interesse delle scuole alberghiere di Puglia e Basilicata”.
Già si pensa al futuro. Rosangela Colucci, dirigente del Perotti che ha organizzato la complessa kermesse in modo eccellente con il coordinamento dello chef Antonio De Rosa, ha passato il testimone al preside dell’Alberghiero Einaudi di Foggia Michele Gramazio dove il 16 gennaio 2019 si terrà la IV edizione del concorso.
Salento in Tasca n°985 del 28 gennaio 2018

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...