Nominata la nuova fiduciaria di Slow Food Lecce

Antonella Capraro di Castro è la nuova fiduciaria di Slow Food Lecce per il prossimo quadriennio. Sostituisce l’uscente Alessandro Rizzo. La nomina è arrivata domenica 8 aprile a conclusione del 3° congresso di condotta che si è svolto nel ristorante Lilith di Masseria Copertini a Vernole. L’incontro, coordinato da Alessandro Rizzo e dal presidente di Slow Food Puglia Antonello Del Vecchio, è stato occasione di confronto, individuazione e approvazione degli obiettivi e dei progetti per la condotta e il movimento Slow Food per i prossimi quattro anni. Il congresso ha nominato il comitato di condotta composto da Valentina Attanasio (segretaria),Alessandro Rizzo (tesoriere), Sergio Longo, Sara Latagliata, Maurizio Macchia, Giulia Tramis, Claudio Tramis,Chiara Reho, Gianni Lezzi, Domenico Rossi, Pierpaolo Lala e Pierpaolo Schiavone.
Il congresso si è aperto con un ricordo di Gianni Marsella, titolare del ristorante La Cuccagna di Crispiano, prematuramente scomparso di recente.
Slow Food, ricordiamo, è un’associazione non-profit che conta 100mila membri in 150 paesi del mondo. Fondata da Carlin Petrini nel 1986, ha l’obbiettivo di promuovere nel mondo il cibo buono, pulito e giusto. Buono da mangiare per le sue qualità organolettiche, ma anche per i valori identitari e affettivi che si porta dietro; pulito perché prodotto in modo ecosostenibile e rispettoso dell’ambiente e giusto perché conforme all’equità sociale durante la produzione e la commercializzazione. La sede di Slow Food Lecce è all’interno del Crap (Centro Residenziale di Assistenza Psichiatrica) di Lecce dove vivono 14 persone che hanno costantemente bisogno di cure dello psichiatra e coordinatore del progetto Ortoporto Sergio Longo e dello staff di condotta in collaborazione con ASL Lecce che prevede la riqualificazione dell’area verde adiacente a Villa Libertini e la sua riconversione in orto appunto per l’autoconsumo interno e per l’eventuale commercializzazione di prodotti biologici.
La serata si è conclusa festeggiando la nuova fiduciaria degustando la morbidissima focaccia preparata dallo chef del Lilith Matteo Romano, torta e altre sfiziose golosità tra cui la sapida marzotica lavorata da Roberta Maggi nell’Azienda agricola “Le Sarei” di Andrea Camassa a Melendugno nata per portare avanti la tradizione casearia di sapori, colori e manualità accompagnate da vini e birra Candido, Castello Monaci e B94.
Salento in Tasca n°996 del 13 aprile 2018

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...