Piovono pittule a Natale

È partito da piazza San Quintino ad Alliste l’8 dicembre scorso il tour della quatara, il truck food leggero e maneggevole che ha la stessa funzione del capiente quatarotto dove un tempo si friggevano pittule a Natale.
Il progetto tanto originale quanto intrigante di “Piovono pittule” è stato messo a punto da Salento Street Food che da oltre quattro anni promuove “su ruote” la qualità del buon cibo di tradizione del territorio salentino in Italia e in Europa. A Natale valorizza l’antica tradizione di friggere pittule nelle piazze del Salento con la quatara di Elena Venneri e Francesco Manco che spareranno pittule salate coperte da glassa di vincotto balsamico, cuettu e, a richiesta, anche Capocollo di Martina Franca del Salumificio Santoro di Cisternino, e pittule dolci con gocce di Vincotto PrimitivO, cioccoliamoci al vincotto, granella di mandorle, scaglie di cioccolato fondente oppure con solo zucchero e cannella.
Le pittule, servite nelle piazze, in cartoccio o barchetta, calde, dorate e croccanti palline impastate con acqua e farina, erano già conosciute dai Greci che gustavano le “tagheritai”, frittelle di farina, fritte in olio bollente e sugna, condite con miele.
Alla prima tappa è seguita quella di Acquarica del Capo il 9 in occasione di Natale nel Borgo; il 13 dicembre a Taviano per la festa di Santa Lucia e il 14 ad Alezio in piazza Vittorio Emanuele. Il tour proseguirà a Lecce, in piazza Mazzini il 15 dicembre; Manduria il 16 dicembre al Vinilia Wine Resort in occasione del Christmas Market e il 23 dicembre a Gallipoli in piazza Aldo Moro.
Salento in Tasca n°1030 del 14 dicembre 2018

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...