Luci su Scorrano,capitale mondiale delle luminarie

L’Accademia dei Volenterosi presieduta da Giusi Portaluri che con il brand donna Giusi, promuove l’artigianato salentino, cura l’ambito artistico, socioculturale e quello enogastronomico con la cuoca itinerante salentina Alessandra Ferramosca, organizza dal 22 al 27 maggio prossimo, l’Educational tour per iniziative di ospitalità a giornalisti nazionali nell’ambito del programma operativo regionale FESR-FSR 2014-2020.
L’evento, “Dai fari costieri alla luce dell’entroterra: Scorrano illuminato”, patrocinato da Provincia di Lecce, Upi, Anci e organizzato in collaborazione con la Pro Loco Unpli di Scorrano, il programma Sky Slow rider e Cucina mancina, Food community piattaforma virtuale per chi mangia differente, è stato presentato a mezzogiorno di mercoledì 3 aprile a Palazzo Adorno a Lecce.
Alla Conferenza Stampa in Provincia è Intervenuto il sindaco di Scorrano Guido Stefanelli, l’assessore al Turismo, alle Politiche giovanili e Centro storico Adriana Maraschio, le coordinatrici del progetto Giusi Portaluri e Alessandra Ferramosca, il presidente della Pro Loco Unpli Scorrano Piero Palumbo.
“Obiettivo dell’Educational – ha dichiarato Giusi Portaluri – sarà quello di far conoscere non solo il Comune di Scorrano ma tanti altri paesi del Salento che racconteranno ai giornalisti la bianca luce dell’ alba e quella rossa dei tramonti, le luci dei fari costieri, dei paesaggi, dei centri storici e quelle artificiali, altrettanto suggestive, perché frutto della creatività dei maestri paratori e fochisti della Capitale Mondiale delle Luminarie.”
Salento in Tasca n°1046 del 12 aprile 2019

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...